caution 1776643 640

Cartelle esattoriali.

Cartella esattoriale e opposizione a pignoramento. Giudice Tributario o Ordinario? Cass. Civ., Sez. Unite, 5 Giugno 2017, n. 13913.

    L'individuazione del giudice competente in materia di esecuzione forzata tributaria è tutt'altro che cosa semplice ed è stata spesso oggetto di rivisitazione da parte del giudice delle leggi il quale è tornato sull'argomento con la sentenza a Sezioni Unite del 5 Giugno 2017 n. 13913. La Corte di legittimità è stata chiamata a pronunciarsi in ordine alla individuazione del Giudice (ordinario o tributario) cui è devoluta la cognizione del giudizio proposta avverso un atto di pignoramento effettuato in forza di crediti tributari e basata sulla dedotta mancata o invalida notificazione dell'atto presupposto nel caso specifico la cartella di pagamento. Tracciati e delimitati i confini normativi della questione, la Corte ha affermato  che: 1) le cause concernenti il titolo esecutivo, in relazione al diritto di procedere ad esecuzione forzata tributaria, si propongono davanti al Giudice Tributario (art. 2 secondo periodo del comma 1 del d.lgs. 546/1992); 2) le opposizione all'esecuzione di cui all'art. 615 c.p.c. che concernono la pignorabilità dei beni si propongono davanto al giudice ordinario (art. 9 secondo comma c.p.c.); 3) le opposizioni agli atti esecutivi di cui all'art 617 c.p.c. ove siano diverse da quelle concernenti la regolarità formale e la notificazione del titolo esecutivo si propongono davanti al giudice ordinario (art. 9 secondo comma c.p.c.);

4) le opposizioni di terzo all'esecuzione di cui all'art. 619 c.p.c. si propongono al giudice ordinario (art. 58 del d.lgs. 546/1992; art. 9 secondo comma c.p.c.); 5) le opposizioni agli atti esecutivi ove questa concerna la regolarità formale o la notifica del titolo esecutivo e, in particolare, ove il contribuente di fronte al primo atto di esecuzione forzata tributaria (atto di pignoramento) deduca di non aver mai ricevuto in precedenza la notifica del titolo esecutivo si propongono davanti al giudice tributario ai sensi degli artt. 2 comma 1 secondo periodo e 19 d.lgs. 546/1992.

Salva

Salva

Salva

Salva

Pin It

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la navigazione e il funzionamento di alcuni servizi. Continuando la navigazione o utilizzando i servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi maggiori dettagli. dettagli.