Cartella esattoriale nulla. Interessi e sanzioni.

I giudici tributari hanno recentemente confermato l'orientamento dalla corte di cassazione secodo cui è fondata l'eccezione di violazione e falsa applicazione dell'art. 20 dpr 602/73 e dell'art. 7 della L. 212/2000 quando le intimazioni di pagamento riportano l'ammontare complessivo sia degli interessi che dei compensi e delle altre spese senza alcuna indicazione delle singole percentuali né le modalità di calcolo. I giudici hanno affermano, infatti, che venendo a mancare tali elementi essenziali, il contribuente si trova nell'impossibilità di esercitare il diritto di difesa 

scale 2522379 640

Cartelle esattoriali.

Nullità della cartella esattoriale per mancata indicazione del calcolo degli interessi. Cass. Civ, 19/04/2017 n. 9799.

     La Corte di Cassazione con la sentenza del 19/04/2017 n. 9799 torna a parlare sulla legittimità della richiesta degli interessi avanzata dall'esattore con una cartella esattoriale. Con tale sentenza il Giudice di legittimità afferma un principio, già noto alla stessa Corte (Cass. Civ., n. 24933/2016 e n. 4516/2012) ma anche nella giurisprudenza di merito (CTR Torino 92/36/12 del 01/10/2012 - CTP Genova 229/10/2013) secondo il quale una cartella esattoriale, quando non sia stata precedeuta da un avviso di accertamento deve essere motivata in modo congruo, sufficiente ed intellegibile, tale obbligo derivando dai principi di carattere generale indicati, per ogni provvedimento amministrativo, dall'art. 3 della legge n. 241 del 1990 e, recepiti per la materia tributaria, dall'art. 78 della legge n. 212 del 2000 (Cass.26330 del 16/12/2009).

caution 1776643 640

Cartelle esattoriali.

Cartella esattoriale e opposizione a pignoramento. Giudice Tributario o Ordinario? Cass. Civ., Sez. Unite, 5 Giugno 2017, n. 13913.

    L'individuazione del giudice competente in materia di esecuzione forzata tributaria è tutt'altro che cosa semplice ed è stata spesso oggetto di rivisitazione da parte del giudice delle leggi il quale è tornato sull'argomento con la sentenza a Sezioni Unite del 5 Giugno 2017 n. 13913. La Corte di legittimità è stata chiamata a pronunciarsi in ordine alla individuazione del Giudice (ordinario o tributario) cui è devoluta la cognizione del giudizio proposta avverso un atto di pignoramento effettuato in forza di crediti tributari e basata sulla dedotta mancata o invalida notificazione dell'atto presupposto nel caso specifico la cartella di pagamento. Tracciati e delimitati i confini normativi della questione, la Corte ha affermato  che: 1) le cause concernenti il titolo esecutivo, in relazione al diritto di procedere ad esecuzione forzata tributaria, si propongono davanti al Giudice Tributario (art. 2 secondo periodo del comma 1 del d.lgs. 546/1992); 2) le opposizione all'esecuzione di cui all'art. 615 c.p.c. che concernono la pignorabilità dei beni si propongono davanto al giudice ordinario (art. 9 secondo comma c.p.c.); 3) le opposizioni agli atti esecutivi di cui all'art 617 c.p.c. ove siano diverse da quelle concernenti la regolarità formale e la notificazione del titolo esecutivo si propongono davanti al giudice ordinario (art. 9 secondo comma c.p.c.);

 Cartelle esattoriali.

Prescrizione breve delle cartelle esattoriali e degli atti di riscossione.

    In materia di prescrizione di cartelle esattoriali e degli atti riscossione in genere, la Cassazione con ordinanza del 16/03/2017 n. 6884 ha dato continuità al principio, precedentemente affermato dalle Sezioni Unite della Corte di Cassazione con sentenza del 17/11/2016 n. 23397, secondo il quale la scadenza del termine perentorio stabilito per opporsi o impugnare un atto mediante ruolo o comunque di riscossione coattiva produce soltanto l'effetto dell'irretrattabilità del credito, ma non determina anche l'effetto della c.d. conversione del termine di prescrizione breve eventualmente previsto in quello ordinario decennale, ai sensi dell'art. 2953 c.c.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la navigazione e il funzionamento di alcuni servizi. Continuando la navigazione o utilizzando i servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi maggiori dettagli. dettagli.