moscow 2391175 640

Condominio.

La modifica delle tabelle millesimali. Cass. civ. 11 settembre 2017, n. 21043.

    La sentenza in commento trae origine dall'azione giudiziale spiegata da un condomino il quale domandò la revisione delle tabelle millesimali poiché, a suo dire, non più rispondenti allo stato di fatto a seguito di trasformazioni di alcune unità immobiliari di esclusiva proprietà di altri condomini. La Corte di legittimità nel confermare l'orientamento già espresso con le sentenze 25.9.2013, n. 21950, 1.7.2004, n. 12018 ha affermato un principio di diritto,

game 1821015 640

 

 

 

 

 

Famiglia.

La ricerca delle proprie origini da parte del figlio nato da parto anonimo.

Sentenza Cass. sez. un. 25 gennaio 2017 n. 1946.

Il Procuratore generale presso la Corte di Cassazione ai sensi dell'art. 363 c.p.c., primo comma, ha chiesto   l'enunciazione del principio di diritto nell'interesse della legge al quale la Corte di appello di Milano avrebbe dovuto attenersi nel decidere un reclamo proposto da un figlio maggiorenne nato da parto anonimo

Famiglia.

Diritto al cognome materno.

Sentenza della Corte Costituzionale n. 286 del 2016.

 kids 2030260 640

Con la sentenza n. 286 del 2016 pubblicata in data 28 dicembre 2016 la Corte Costituzionale ha ritenuto fondata la questione di legittimità sollevata dalla Corte di Apello di Genova con ordinanza del 28 novembre 2013 - in riferimento agli artt. 2, 3 29, secondo comma, e 117, primo comma, della Costituzione - della norma implicitamente desumibile dagli artt. 237, 262 e 299 cod. civ. e dagli artt. 33 e 34 del d.P.R. n. 396 del


 

 FAMIGLIA

clasped hands 541849 1280


 

Risarcimento del danno in favore del figlio per la violazione del dovere di mantenimento e degli altri doveri genitoriali. Azione di regresso del genitore che ha provveduto da solo al mantenimento.

L’obbligo di mantenere, istruire ed educare i figli sorge sin dalla loro nascita e discende direttamente dall’art. 30 della Costituzione e dall’applicazione della Convenzione sui diritti del fanciullo di New York del 20.11.1989 ratificata in Italia con L. 176 del 1991.

Il diritto del figlio ad essere educato e mantenuto contiene e presuppone anche il diritto di “condividere fin dalla nascita con il

FAMIGLIA

 

sposi


07 gennaio 2015

 

La negoziazione assistita in materia di famiglia.

Il Decreto Legge 12 settembre 2014, n. 132 convertito in Legge 10 novembre 2014, n. 162 ha introdotto, in materia di famiglia, due procedimenti alternativi a quelli giudiziali cui possono dare impulso i coniugi nei casi espressamente previsti. L’art. 6 consente ai coniugi, senza necessità di recarsi davanti al Giudice e purché assistiti ciascuno da almeno un avvocato, di raggiungere una soluzione consensuale (di separazione, di cessazione degli effetti civili del matrimonio, di scioglimento del matrimonio nei casi di cui dell' art. 3, primo comma, n. 2, lettera b) della L. 1 dicembre 1970, n. 898, di modifica delle condizioni di separazione e divorzio) attraverso la stipula di una convenzione. La procedura citata può essere adottata anche in presenza di figli minori, di figli maggiorenni incapaci o portatori di handicap grave ai sensi dell' art. 3, comma 3, L. 3 febbraio 1992, n.104, ovvero economicamente non autosufficienti. Il secondo procedimento, anch'esso alternativo a quello giudiziale, è disciplinato dall'art. 12 del medesimo decreto e consente ai coniugi di concludere un accordo (di separazione, di cessazione degli effetti civili del matrimonio,

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la navigazione e il funzionamento di alcuni servizi. Continuando la navigazione o utilizzando i servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi maggiori dettagli. dettagli.